Ancora pochi giorni per iscriversi all'ottava edizione del Premio Letterario "Città di Ladispoli"

La scadenza per le iscrizioni è il 15 ottobre

Per partecipare basta inviare presso la sede dell'Associazione Culturale "Solidarietà Sociale" via dei lillà n° 8 - 00055 Ladispoli (Roma) n.2 copie del volume stampato, che dovrà inoltre essere accompagnata dalla quota associativa quale contributo per le spese organizzative di 15,00 € per ogni opera in concorso.                                                                        Il pagamento di tale quota dovrà avvenire mediante spedizione in contanti o tramite bonifico bancario              IBAN IT 03 A030 6939 5301 0000 0000 021, intestato ad A. C. Solidarietà Sociale             (indicando nella causale "quota associativa per Premio Letterario Città di Ladispoli").

Nel plico inviato dovrà essere allegata copia della ricevuta del pagamento della quota associativa ed il modulo di iscrizione ( che trovate in allegato sotto al bando in formato pdf) compilato in ogni sua parte.

Gradita, ma non obbligatoria, una breve sinossi dell'opera.

Pubblicato il bando per

l'VIII edizione del Premio Letterario "Città di Ladispoli"

Cresce ancora il nostro Premio ancora  novità in questa edizione, come l'introduzione della sezione  "Racconti" tra le categorie in concorso. Troverete il nuovo bando nella sezione REGOLAMENTO del sito

L' VIII edizione si arricchisce ancora con l'introduzione della sezione "Racconti" tra le categorie in concorso. Ricordiamo che il premio è dedicato esclusivamente alle opere edite. Mentre per quanto riguarda la parte del premio dedicata alle scuole tutto rimane invariato. Quindi appuntamento con la scadenza del bando al 15 ottobre con tutti gli autori e all'8 dicembre per la premiazione. 

Gianluca Ascione per il giallo e Alessandra Cinardi 

per il romanzo si aggiudicano la VII edizione 

del Premio Letterario "Città di Ladispoli".

Sabato 8 dicembre nella splendida cornice del Centro Polifunzionale del Comune di Ladispoli consegnati i premi della VII edizione del "Premio Letterario Città di Ladispoli" 

È stata, indubbiamente, una edizione dei "grandi numeri". Così come grande è stata la partecipazione e la riuscita del Premio Letterario "Città di Ladispoli". 80 libri in concorso, di cui solo 4 provenienti da Ladispoli, i rimanenti da tutta Italia ed anche dalla Francia. Sabato 8 dicembre, presso il Polifunzionale di Via De Begnac si è tenuta la cerimonia di premiazione della VII edizione del Premio Letterario Città di Ladispoli, organizzato dalla associazione culturale "Solidarietà Sociale" in collaborazione e col patrocinio dell'Assessorato alla Cultura. Il premio, ideato anni fa dal compianto Prof. Benito Ussia, ha ormai raggiunto un livello qualitativo che varca i confini non solo regionali ma anche nazionali. "Un grande successo" ha dichiarato l'Assessore alla Cultura Marco Milani "per un premio che si è già creato un proprio spazio importante tra i premi letterari italiani, per serietà, competenza, qualità". Oltre 80 opere iscritte nelle due sezioni "Giallo" e "Narrativa", tutte attentamente analizzate da una giuria di esperti che, alla fine, ha espresso il proprio verdetto: Sezione Giallo: 1° classificato "Le canaglie del venerabile" di Gianluca Ascione - premio di 150,00€ 2° "L'uguaglianza delle ossa" di Vincenzo Maria Sacco 3° "Chi non muore" di Vincenzo Galati 4° a ex aequo "Tre di denari" di Michele Di Pasquale e "Dakar" di Maurizio Castellani. Menzione d'onore per "Omicidi in si minore" di Davide Bottiglieri. Sezione Narrativa: 1° Class.to "Vita e il libro dei morti" di Alessandra Cinardi (Curcio Editore) premio di 200,00€ 2° "Scacco alla nobiltà" di Fabrizio Olivero 3° "Il segreto di vicolo delle belle" di Marika Campeti 4° a ex aequo "Nero d'assenzio" di F.J.Bucalo e "Alice non lo sa" di Carmen Laterza. Menzioni d'onore per "I due leoni" di Francesco Grasso, "Filomena racconta il peccato" di Pasquale De Luca e "La cella della Dea" di Roberto Caracci. Premio "Città di Ladispoli" "Il mistero del Perugino" di Gianni Romolo Palmieri,"Rotten" di Luca Grandicelli e "Parlare non è un rimedio" di Valerio Valentini. Premio Benito Ussia "The British experience" di Andrea Pressenda In apertura di serata sono stati premiati dall'assessore alla Pubblica Istruzione, Lucia Cordeschi, i bambini che hanno partecipato al concorso letterario delle scuole, i premi in buono libro da 50,00€ spendibile presso la libreria "Scritti & Manoscritti" sono andati a Barryson Palermo, Alessandro Ferri e Beatrice De Alexandris. Azzeccatissimi e briosi gli intermezzi musicali a cura della Ars Nova guidata dal M° Patricia Vargas e dal M° Antonietta Frabotta. Tra una premiazione e l'altra sono intervenuti sul palco gli sponsor Centro Studi Arcadia, Scritti&Manoscritti e Caffè Tondì, senza i quali non sarebbe stato possbile organizzare un evento del genere. Manuel D'Aleo de "I Servitori dell'Arte" nella veste di presentatore ha magistralmente condotto la serata coadiuvato da Annalisa Burattini. Non poteva mancare l'Istituto Alberghiero di Ladispoli (istituito negli anni '90 grazie a Benito Ussia), che ha messo a disposizione tre ragazzi che hanno gestito brillantemente l'accoglienza degli spettatori. Appuntamento all'8 dicembre 2019!